In arte Patty Pravo, la divina si racconta

La vita e la carriera di un'artista senza tempo. Un programma realizzato con gusto e intelligenza da Pino Strabioli per Rai 3 che ha raccontato l'ex ragazza del Piper

Patty Pravo e Pino Strabioli

Patty Pravo e Pino Strabioli

Francesco Troncarelli 30 aprile 2018

E’ una Patty Pravo come non si è mai vista, anzi ascoltata, quella che è stata al centro dello speciale realizzato per Rai 3 da Pino Strabioli. Non la solita intervista agiografica, ma un racconto che ha svelato la sua personalità senza filtri e censure e che l’ha restituita al suo pubblico nella sua vera essenza di artista libera che ha fatto sempre quello che sentiva senza cedere a compromessi.


Centodieci milioni di dischi venduti, nove partecipazioni al Festival di Sanremo, premi nazionale e internazionali, Nicoletta Strambelli “In arte Patty Pravo” è un’icona della musica italiana, una donna dalla carriera e dalla vita straordinaria e questo racconto televisivo, sviluppato su diversi filoni narrativi, scritto bene e realizzato meglio l’ha confermato.
Il progetto è nato sulla scia di una serie di ricorrenze particolari che si sono susseguite in questo anno. I cinquant’anni di carriera iniziata col boom de “La bambola”, i 70 anni compiuti lo scorso 9 aprile e i 40 anni di “Pensiero stupendo”, e soprattutto grazie all’amicizia fra il bravo Strabioli conduttore della serata e l’ex ragazza del Piper, un rapporto che si è fortificato nel corso del tempo.


I due si sono incontrati seguendo le tappe della nuova tournée italiana di Patty Pravo: tra Roma e Venezia. E non solo, si sono spinti fino a Londra alla ricerca delle radici artistiche della protagonista che giovanissima, già nel 1966 divenne un punto di riferimento per le giovani generazioni di allora, pronta a stravolgere tutti i canoni dell’interprete femminile del tempo.


Nicoletta-Patty si è confidata raccontando la sua infanzia, la sua famiglia, i suoi amori, i suoi dolori, le sue fonti di ispirazione, il senso vero delle sue scelte artistiche che l’hanno fatta diventare la divina della nostra musica.


Momenti particolari e situazioni spesso inedite che hanno scandito la sua carriera e la sua voglia di esserci a modo suo, senza mai cedere a compromessi.  


E’ stata un’intervista intensa e inedita attraverso la quale si è ripercorso anche un pezzo di storia del nostro Paese in cui lei, la Pravo, ha recitato un ruolo importante, influenzando mode e modi di vivere, contribuendo a modificare il costume.


Quindi il ricchissimo repertorio Rai fatto di interviste, canzoni e videoclip, i live e le prove dei suoi ultimi concerti, le interviste ai fan, che raccontano un pezzo del suo mondo, le testimonianze dei colleghi che la amano e quelle degli artisti che ne seguono l’esempio: da Renzo Arbore a Giuliano Sangiorgi, da Emis Killa a Barbara Alberti.


Le canzoni naturalemente hanno fatto veramente da colonna sonora a questo speciale, brani irresistibili ed indimenticabili che hanno accompagnato generazioni e tutt’ora sono apprezzati e ascoltati con piacere per il coinvolgimento che assicurano e le emozioni che stimolano.


“Pazza idea”, "Se perdo te", “Il paradiso”, “Non andare via”, “Ragazzo triste”, “La spada nel cuore”, “E dimmi che non vuoi morire”, gemme di un repertorio incredibile che affascina sempre.


Ovviamente sui social l’attenzione è stata tanta e #InArtePattyPravo è entrato subito in tendenza.


E non poteva essere altrimenti perché Nicoletta Strambelli, veneziana di nascita ma cittadina del mondo è stata ed è una donna rock senza età che non conosce le parole  nostalgia o malinconia, in quanto è profondamente radicata nel presente. Una diva autentica e pigramente signora.

commenti